Cambiare lavoro: come sopravvivere nella nuova azienda

Cambiare lavoro: come sopravvivere nella nuova azienda
Luglio 21 06:00 2021 Stampa

Può accadere a tutti di dover cambiare lavoro, prima o poi, per una scelta fatta o subita. Comunque sia andata, entrare in una nuova azienda è sempre un grande cambiamento. Volti nuovi, abitudini nuove, un mondo totalmente da scoprire. Perché sebbene siate professionisti del vostro settore e sappiate fare il vostro lavoro ad occhi chiusi, non potete conoscere le dinamiche interne, i processi, la filosofia aziendale ed i rapporti interpersonali all’interno della nuova azienda.

Cerchiamo dunque di capire come muovere i primi passi e quali sono gli errori da non commettere.

Niente protagonismo

Per prima cosa evitate di mettervi in mostra dal primo giorno. Nessuna scelta importante, non prendete decisioni di rilievo fin da subito: avrete tutto il tempo per poter dimostrare il vostro valore, ma se lo fate il primo giorno rischiate solo di mettervi in cattiva luce con i colleghi e magari anche di prendere una decisione sbagliata – ricordate che ancora non conoscete le dinamiche! Evitate anche lo stacanovismo, soprattutto i primi periodi cercate di arrivare e di andare via assieme agli altri colleghi.

Niente comparazioni

Non fate mai un paragone con la vostra vecchia azienda o con i vostri vecchi colleghi. E se vi viene naturale, pensate se vi trovaste a cena fuori per un appuntamento e vi parlassero per tutto il tempo dell’ex. Piuttosto, se davvero vi sembra ci sia un problema, provate a proporre delle soluzioni o delle alternative senza però cadere nell’errore di far notare “noi di là facevamo così”, risulterebbe spiacevole.

I rapporti con i colleghi

Cercate subito di socializzare con i vostri nuovi colleghi. Un buon modo per farlo è andare a pranzo assieme: vi permetterà di conoscere informalmente le persone ed iniziare a capire le dinamiche aziendali.

Non siate invadenti: salutateli quando sono alla scrivania, presentatevi durante una pausa caffè, ma assicuratevi siano disponibili prima di disturbarli.

Evitate inoltre di dare troppi dettagli della vostra vita privata, almeno non da subito: fare amicizia è corretto, ma esagerare, all’inizio, potrebbe portare i vostri colleghi a farsi un’idea sbagliata. Allo stesso modo, evitate di bere durante il pranzo: ricordate che, anche se in quel momento siete in pausa, vi trovate pur sempre di fronte a degli sconosciuti. Avrete tutto il tempo, eventualmente, di stringere i rapporti e di creare delle belle amicizie, ma all’inizio andateci cauti.