Lavorare come OSS: requisiti e mansioni

Lavorare come OSS: requisiti e mansioni
Giugno 25 06:00 2021 Stampa

Gli Operatori Socio Sanitari sono, ad oggi, tra le figure più richieste nelle strutture ospedaliere e sanitarie.

Ma cosa fa e come si diventa OSS? Vediamolo insieme.

Chi è e cosa fa un OSS

L’OSS è quella figura che si occupa di fornire assistenza ai malati nelle strutture sanitarie, di recupero e degenza e negli ospedali. Sono dunque di supporto ai malati ed ai medici; assieme a loro si occupano a 360° dei pazienti.

Spesso l’Operatore Socio Sanitario viene scambiato per un infermiere; tuttavia le loro mansioni sono differenti. I primi infatti si occupano del benessere dei pazienti soprattutto dal punto di vista logistico ed igienico; non si occupano in alcun modo del piano terapeutico.

Per diventare OSS occorre avere grande empatia e sensibilità, perché il rapporto umano con il paziente è molto importante. Ma non è ovviamente l’unico requisito.

Come si diventa OSS

Gli Operatori Socio Sanitari devono seguire un corso di formazione professionale, generalmente tenuto dalla Regione o da un Ente autorizzato. Dunque solo Enti pubblici o Enti privati autorizzati possono rilasciare una certificazione valida.

La durata e la modalità di questi corsi possono variare; ci sono corsi full time oppure altri che prevedono lezioni serali o nei weekend.

In ogni caso, comunque, i corsi comprendono delle lezioni frontali ed un tirocinio in cui, affiancati da un tutor, si mette in pratica ciò che si è imparato a lezione. Alla fine del corso c’è un esame di qualifica, con domande teoriche e richieste di dimostrazioni pratiche.

Requisiti

Per poter frequentare un corso per OSS e per poter poi accedere all’esame finale per ottenere la qualifica, bisogna essere in possesso di alcuni requisiti: occorre avere almeno 17 anni ed avere almeno la licenza media.

Questi i prerequisiti per iscriversi al corso.

Per conseguire il titolo, inoltre, i partecipanti hanno obbligo di frequenza. Dovranno inoltre mantenere un certo tipo di comportamento e dimostrare la loro propensione alla professione.

Dove lavora un OSS

In genere le strutture che richiedono maggiormente Operatori Socio Sanitari sono:

  • strutture ospedaliere
  • cliniche private
  • ospizi
  • case famiglia
  • Asl
  • alloggi assistenziali

Un OSS ha dunque opportunità di lavoro nel pubblico e nel privato; ha principalmente a che fare con anziani, disabili e bambini – e con tutti i pazienti in generale che necessitano di assistenza e cura.