La Regione Marche cerca funzionari

La Regione Marche cerca funzionari
Maggio 27 06:00 2021 Stampa

Due i concorsi attivi nelle Regione Marche: uno per 5 posti come funzionario di sistemi informativi e tecnologici (categoria D, posizione economica D1) e l’altro per 14 posti come funzionario tecnico specialista nell’area delle politiche agro-alimentari (categoria D e posizione economica D1).

Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti, come partecipare ed in cosa consistono i concorsi.

Requisiti

Possono partecipare ai concorsi tutti i cittadini italiani o stranieri purché cittadini degli Stati membri della UE o cittadini di Paesi terzi con regolare permesso di soggiorno UE in possesso dei seguenti requisiti:

  • abbiano 18 anni
  • siano in possesso dell’idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni
  • per il concorso come funzionario di sistemi informativi, abbiano un diploma di Laurea vecchio ordinamento in Informatica, Scienze dell’Informazione, Matematica, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Informatica oppure una Laurea di I livello afferente ad una delle seguenti classi: Ingegneria dell’Informazione, Scienze e Tecnologie fisiche, Scienze e Tecnologie informatiche, Scienze matematiche, Statistica.
  • per il concorso come funzionario tecnico specialista, abbiano un diploma di Laurea vecchio ordinamento in Scienze e tecnologie agrarie, Scienze agrarie, Scienze e tecnologie alimentari, Scienze biologiche, Biotecnologie Agro-industriali, Scienze forestali, Scienze forestali e ambientali, Scienze e tecnologie delle produzioni animali oppure una laurea di I livello afferente ad una delle seguenti classi: Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura, Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali
  • abbiano posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva
  • godano di pieni diritti civili e politici
  • non siano mai stati dispensati o destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione

Come fare domanda

La domanda va fatta esclusivamente in via digitale; occorre essere muniti di Identità Digitale (SPID), Carta di Identità Elettronica (CIE) oppure Carta Nazionale dei Servizi (CNS) e va presentata sul sito istituzionale della Regione Marche a questo link entro mezzogiorno del 12 giugno 2021.

Il sistema rilascia il numero identificativo e la ricevuta dell’iscrizione; sta al candidato verificare che il sistema abbia generato la ricevuta completa e non sia ancora nella sezione “documenti da evadere”. La ricevuta va scaricata dalla sezione “storico documenti”.

Alla domanda deve essere allegata la ricevuta di pagamento di 10€ alla Regione Marche, da effettuare sulla piattaforma PagoPA.
Dal link https://mpay.regione.marche.it/mpay/pagonet/default.do nel box “Ente di Interesse” occorre selezionare ANCONA come provincia e REGIONE MARCHE – SERVIZIO RISORSE UMANE ORGANIZZATIVE E STRUMENTALI come ente. Cliccare quindi su CONTRIBUTO SPESE CONCORSI e seguire le indicazioni.

Il concorso

Qualora i candidati ammessi alla partecipazione siano più di 100 per il concorso come funzionario di sistemi informativi e più di 140 per il concorso come funzionario tecnico specialista, ci sarà una prova preselettiva, che consisterà in una serie di domande a risposta multipla sulle materie delle due prove d’esame e sul ragionamento logico e deduttivo.

Il concorso invece prevede una prova scritta ed una prova orale, più la valutazione dei titoli.

La prova scritta

La prova scritta per il concorso come funzionario di sistemi informativi consiste in 10 domande a risposta multipla e 2 domande a risposta aperta sulle seguenti materie:

  • codice dell’amministrazione digitale
  • cloud computing; sistemi operativi client e server; networking e reti di comunicazione
  • gestione di progetti, appalti e contratti ICT nella pubblica amministrazione; metriche di ingegneria del software; metodologie DevOps e Agile; gestione erogazione servizi digitali
  • sicurezza informatica
  • open source
  • soluzioni applicative web
  • Office Automatition
  • normativa in materia di tutela dei dati personali
  • tecnologie innovative e tecniche evolute
  • regolamenti, circolari e linee guida Agid sul Piano ICT PA

Per il concorso come funzionario tecnico specialista può consistere in un elaborato e/o domande a risposta multipla o aperta sulle seguenti materie:

  • legislazione comunitaria, nazionale e regionale in materia agricola, forestale e di sviluppo rurale
  • contenuti del PRS Marche 2014-2020
  • normativa in materia di procedimento amministrativo e diritto d’accesso

Per essere ammessi alla prova orale è necessario ottenere una votazione di almeno 21 trentesimi.

La prova orale

La prova orale per entrambi i concorsi verte sulle materie della prova scritta e su:

  • reati contro la pubblica amministrazione
  • Costituzione della Repubblica
  • statuto della Regione Marche
  • codice di comportamento dei dipendenti
  • elementi di Diritto amministrativo e normativa sulla trasparenza
  • organizzazione amministrativa della Regione Marche

Durante la prova orale i candidati saranno sottoposti all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e, per il concorso come funzionario tecnico specialista, anche sulla conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse.

Tutte le ulteriori informazioni sono sui bandi completi: QUI trovate quello per i 5 posti come funzionario dei sistemi informativi e tecnologici, mentre QUI c’è quello per i 14 posti di funzionario tecnico specialista