Come diventare Medico: corso di laurea, specializzazioni e tirocinio

Come diventare Medico: corso di laurea, specializzazioni e tirocinio
Maggio 17 06:00 2021 Stampa

Tra i lavori più richiesti per il prossimo quinquennio, secondo una stima di Unioncamere, ci saranno medici, infermieri e personale sanitario: circa 13.500 sono le figure mancanti ogni anno.

Allora, se il vostro sogno è quello di diventare medico ed avete la motivazione giusta per intraprendere una carriera universitaria non facile ed impegnativa, vediamo insieme qual è il percorso corretto.

La scuola superiore

Innanzitutto la scelta della scuola superiore già può fare la differenza: il test d’ingresso è aperto a tutti, ma aver già studiato bene le materie del test durante il quinquennio anziché trovarsi a preparare tutto in pochi mesi è un vantaggio da non sottovalutare.

Il test d’ingresso

Come abbiamo già visto qui, la facoltà di Medicina e Chirurgia è ad accesso programmato nazionale, prevede quindi un test d’ingresso. Il test consiste in 60 quesiti a risposta multipla divisi tra biologia, chimica, fisica, matematica, ragionamento logico e cultura generale. Per avere qualsiasi tipo di informazione sulle date e le modalità di svolgimento del test è bene far sempre riferimento al Decreto Ministeriale pubblicato dal MIUR.

Il corso di laurea

Il corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia dura 6 anni; le discipline di insegnamento sono distribuite nei primi 5 anni di corso, mentre durante il sesto si affronta il tirocinio professionalizzante.

La distribuzione degli insegnamenti potrebbe variare a seconda dell’Ateneo, ma più o meno la regola è questa:

  • nei primi tre anni si acquisiscono i fondamenti tramite lo studio delle materie di base (biologia, biochimica, anatomia, fisiologia, patologia generale, farmacologia) e si impara a raccogliere un’anamnesi, fare un esame obiettivo e conoscere i principi diagnostici
  • dal quarto anno si studiano nel dettaglio le patologie di interesse delle principali discipline chirurgiche e cliniche (cardiologia, pediatria, neurologia, pneumologia, malattie infettive, ginecologia, urologia, medicina interna, nefrologia, reumatologia, endocrinologia, chirurgia generale e via dicendo)

Il tirocinio

Durante il sesto anno si deve effettuare un tirocinio professionalizzante, va sostenuto presso aziende ospedaliere, policlinici universitari, ambulatori medici convenzionati con il SSN e serve per fare pratica nei vari settori della Medicina, aiutandovi anche nella scelta della specializzazione.

La scuola di specializzazione

Dopo la laurea e l’iscrizione all’Albo, si è Medico Chirurgo a tutti gli effetti. A questo punto si ha l’autorizzazione a prescrivere farmaci ed a lavorare nelle Guardie Mediche, ma per esercitare la professione in ospedale bisogna iscriversi ad una scuola di specializzazione.

I corsi di specializzazione durano dai 2 ai 5 anni e per entrarvi occorre superare un esame. L’ingresso, anche qui, è a numero chiuso; per questo motivo per avere dei crediti aggiuntivi è opportuno preparare la tesi proprio nella disciplina desiderata.