Bando per il reclutamento di 4000 volontari dell’Esercito: come fare domanda

Bando per il reclutamento di 4000 volontari dell’Esercito: come fare domanda
Aprile 13 06:00 2021 Stampa

Indetto il reclutamento di 4000 volontari di ferma di un anno nell’Esercito.
Vediamo come sono ripartiti i posti disponibili, quali sono i requisiti e come fare domanda.

Posti disponibili

I 4000 posti a disposizione sono divisi in due blocchi da 2000 posti ciascuno, suddivisi come segue:

  • 1907 posti per l’incarico principale che sarà assegnato dalle Forze Armate
  • 20 per l’incarico di elettricista infrastrutturale
  • 20 per l’incarico di idraulico infrastrutturale
  • 20 per l’incarico di muratore
  • 20 per l’incarico di falegname
  • 10 per l’incarico di fabbro
  • 3 per l’incarico di meccanico di mezzi e piattaforme

Il primo blocco riguarda i nati fra l’8 maggio 1996 e l’8 maggio 2003 compresi; la domanda di partecipazione può essere presentata dal 9 aprile all’8 maggio 2021.

Il secondo blocco invece è per i nati fra il 30 giugno 1996 ed il 30 giugno 2003 compresi; la domanda può essere presentata dal 1 al 30 giugno 2021.

I requisiti

Possono partecipare al reclutamento i cittadini italiani con i seguenti requisiti:

  • avere tra i 18 ed i 25 anni
  • godere dei diritti civili e politici
  • non essere mai stati imputati o condannati
  • non essere mai stati destituiti o licenziati dall’impiego presso la pubblica amministrazione
  • avere il diploma di scuola media inferiore
  • essere incensurati
  • avere i requisiti psico-fisici ed attitudinali per l’impiego nelle forze armate
  • non essere mai risultati positivi all’uso di sostanze stupefacenti o all’abuso di alcool
  • non essere in servizio come volontari nelle Forze Armate

I candidati per l’incarico di elettricista, idraulico, muratore, falegname, meccanico e fabbro devono possedere, oltre a questi requisiti, anche i titoli che andiamo ad indicare.

Per l’incarico di elettricista infrastrutturale occorre avere uno dei seguenti titoli di studio:

  • un diploma di un istituto tecnico industriale (elettronico industriale; elettrotecnica; energia nucleare; informatica; telecomunicazioni; fisica industriale)
  • un diploma di un istituto professionale per l’industria e l’artigianato (tecnico delle industrie elettrice; tecnico delle industrie elettroniche; addetto alla manutenzione di elaboratori elettrici/elettronici; apparecchiatore elettronico; elettricista installatore elettromeccanico; installatore di apparecchiature elettriche ed elettroniche; installatore di impianti telefonici; montatore e riparatore di apparecchi radio-tv; operatore elettrico; operatore elettronico industriale; operatore per le telecomunicazioni)
  • un diploma di un istituto tecnico superiore con un diploma tecnico o professionale (organizzazione e fruizione dell’informazione e della conoscenza; architetture e infrastrutture per i sistemi di comunicazione; approvvigionamento energetico e costruzione di impianti; gestione e verifica di impianti energetici; risparmio energetico nell’edilizia sostenibile; innovazione di processi e prodotti meccanici; automazione e sistemi meccatronici)
  • un diploma di un istituto tecnico del settore tecnologico (indirizzi di meccanica, meccatronica, trasporti e logistica, elettronica ed elettrotecnica, informatica e telecomunicazioni)
  • un diploma di un istituto professionale del settore industria e artigianato (indirizzo manutenzione ed assistenza tecnica)
  • un diploma professionale quinquennale (tecnico elettrico; tecnico elettronico)
  • un diploma di qualifica professionale triennale (operatore elettrico; operatore elettronico)
  • un attestato di formazione professionale (elettricista impiantista di bassa tensione; impiantista di cantiere; meccanico elettricista; tecnico elettromeccanico; montatore o manutentore di circuiti elettronici di base; impiantista idro-termo elettrico)

Per l’incarico di idraulico infrastrutturale occorre uno dei seguenti titoli di studio:

  • un diploma di un istituto tecnico industriale (costruzioni aeronautiche; edilizia; industria metalmeccanica; industria mineraria; industria navalmeccanica; meccanica; meccanica di precisione; termotecnica; fisica industriale)
  • un diploma di un istituto tecnico nautico (macchinisti; aspirante alla direzione di macchine navi mercantili)
  • un diploma di un istituto professionale per l’industria e l’artigianato (tecnico delle industrie meccaniche; tecnico delle industrie meccaniche e dell’autoveicolo; tecnico dei sistemi energetici; installatore di impianti idraulici e termici; installatore di impianti idro-termo-sanitari; operatore alle macchine utensili; operatore termico; operatore meccanico; frigorista; aggiustatore meccanico)
  • un diploma di un istituto tecnico superiore con un diploma tecnico o professionale (innovazione e qualità delle abitazioni; conduzione del cantiere di restauro architettonico; approvvigionamento energetico e costruzione di impianti; gestione e verifica di impianti energetici; risparmio energetico nell’edilizia sostenibile; innovazione di processi e prodotti meccanici; automazione e sistemi meccatronici)
  • un diploma di un istituto tecnico del settore tecnologico (indirizzi di trasporti e logistica, meccanica, meccatronica e costruzioni ambiente e territorio)
  • un diploma di un istituto professionale del settore industria ed artigianato
  • un diploma professionale quinquennale (tecnico di impianti termici)
  • un diploma di qualifica professionale triennale (operatore di impianti termoidraulici)
  • un attestato di formazione professionale (impiantista idro-termo idraulico; tecnico impiantista idro-termo sanitario; idraulico)

Per l’incarico di muratore occorre:

  • l’attestato di formazione professionale attinente all’attività di operatore edile – muratore

Per l’incarico di fabbro occorre:

  • l’attestato di formazione professionale attinente all’attività di operatore fabbro-ferraio

Per l’incarico di falegname occorre uno dei seguenti titoli di studio:

  • un diploma di un istituto professionale per l’industria e artigianato (indirizzo produzioni industriali e artigianali; articolazione industria; tecnico dell’industria del mobile e dell’arredamento)
  • un titolo o attestato di formazione professionale quale operatore dell’industria del mobile e dell’arredamento

Per l’incarico di meccanico di mezzi e piattaforme occorre uno dei seguenti titoli di studio:

  • un diploma di un istituto tecnico industriale (costruzioni aeronautiche; elettronica e telecomunicazioni; elettronica industriale; elettrotecnica; elettrotecnica e automazione; industria metalmeccanica; industria navalmeccanica; meccanica; meccanica di precisione; perito industriale sperimentale ambra o ergon; termotecnica)
  • un diploma di un istituto tecnico nautico (aspirante alla direzione di macchine di navi merci)
  • un diploma di un istituto professionale (tecnico dei sistemi energetici; tecnico delle industrie chimiche; tecnico delle industrie elettriche ed elettroniche; tecnico delle industrie meccaniche; tecnico delle industrie meccaniche e dell’autoveicolo)
  • un diploma di qualifica professionale triennale (meccanico riparatore di autoveicoli; operatore delle industrie meccaniche e dell’autoveicolo; operatore elettrico; operatore elettronico; operatore meccanico; operatore termico)
  • un diploma di un istituto tecnico del settore tecnologico (indirizzi meccanica, meccatronica, trasporti e logistica, elettronica ed elettrotecnica)
  • un diploma di un istituto professionale del settore industria e artigianato (indirizzo manutenzione ed assistenza)
  • un diploma di un istituto tecnico superiore con un diploma tecnico o professionale di secondo grado (sistema meccanica o meccatronica; innovazione dei processi e prodotti meccanici; automazione e sistemi meccatronici; sistema energia; approvvigionamento energetico e costruzione di impianti; gestione e verifica di impianti energetici; risparmio energetico ed edilizia sostenibile)
  • un diploma professionale (tecnico riparazione dei veicoli a motore; operatore della riparazione dei veicoli a motore indirizzo riparazione parti e sistemi meccanici ed elettromeccanici o indirizzo riparazione e carrozzeria

Come fare domanda

La domanda per il reclutamento va presentata sul portale concorsi del Ministero della Difesa.

Per registrarsi occorrre avere una identità digitale (SPID); la procedura può avvenire in due modi:

  • senza smart card: occorre una mail, un numero di telefono intestato al candidato e gli estremi di un documento di identità
  • con smart card: occorre una carta d’identità elettronica (CIE), la carta nazionale dei servizi (CNS) e la tessera di riconoscimento elettronica oppure una firma digitale.

La domanda va presentata tra il 9 aprile e l’8 maggio 2021 per il primo blocco; tra il 1 e il 30 giugno per il secondo blocco.

Tutti i dettagli sul bando completo uscito sulla G.U. n.27 del 06-04-2021.